Mariangela Melato Malattia

Mariangela Melato Malattia: Era conosciuta come Mariangela Melato (19 settembre 1941 – 11 gennaio 2013), un’attrice italiana nata Mariangela Caterina Melato.

Esperia Sperani gli ha insegnato a recitare da bambino. Fu con Pupi Avati nell’horror Tommaso e l’indemoniato (noto anche come Tommaso (L’indemoniato)) che fece il suo debutto cinematografico dopo anni di lavoro teatrale con Fantasio Piccoli, Dario Fo, Luchino Visconti e Luca Ronconi.

Negli anni settanta, ha avuto una serie di commedie e drammi di successo, tra cui le commedie grottesche Mim metallurgico ferito nell’onore, Film d’amore e anarchia e Travolti da un destino inaspettato nel mare blu di agosto.

Mariangela Melato Malattia
Mariangela Melato Malattia

Tra il 1974 e il 1981 ha vinto numerosi premi cinematografici, tra cui quattro David di Donatello per la migliore attrice, di cui quattro nella categoria “La poliziotti” per “Caro Michele”, “Il gatto”, “Help Me Dream” e “Il gatto.”

Quattro menzioni d’onore. Ha anche vinto cinque Nastri d’argento per la migliore attrice, due Golden Globe e un Golden Ciak per il suo lavoro nell’industria cinematografica. – Ha vinto due premi Ubu (2002 e 2011) e due premi Eleonora Duse (1987 e 1999) come attrice eccezionale nel settore teatrale.

Ha lavorato sia in teatro che al cinema per tutta la sua carriera, concentrandosi maggiormente su quest’ultimo nella seconda metà della sua carriera, mentre appare ancora occasionalmente in fiction televisive.

All’età di 71 anni, è morta dopo una lunga battaglia contro il cancro al pancreas.

Per pagarsi i corsi di recitazione di Esperia Sperani lavora come vetrinista alla Rinascente mentre studia anche pittura all’Accademia di Brera.

Nel 1960, alla tenera età di vent’anni, Fantasio Piccoli lo invita ad affiancarlo come maestro e suggeritore nella Traccia cieca di Carlo Terron al Teatro Stabile di Bolzano.

Ha lavorato con Dario Fo a Settimo dal 1963 al 1965, producendo due film: Ruba un po’ meno ed È sempre colpa del diavolo. Dopo aver lavorato con Luchino Visconti e il Politeama Rossetti di Trieste ne La monaca di Monza nel 1967, è stata assunta nel 1966.

Fu l’Orlando Furioso di Luca Ronconi, il suo ultimo successo teatrale nel 1968; tuttavia, è stato anche un successo nella commedia musicale “Garinei e Giovannini Hallelujah brave persone” (1971). Recita un ruolo nella serie Vivere insieme di Ugo Sciascia, Lotta contro il rumore, sulla prima rete Rai.

Mariangela Melato Malattia

Solo all’inizio degli anni ’80 l’attore italiano è tornato sul grande schermo, interpretando il ruolo del generale Kala, uno degli antagonisti del film Flash Gordon, di Mike Hodges, e poi Aiutami a sognare (1981) con Pupi Avati, con cui vinse il suo ultimo David e il Nastro d’Argento, e poi Figlio mio, infinitamente caro… (1985), di Valentin. Fu anche legato sentimentalmente a Renzo Arbore per un lungo periodo.

Nonostante ciò, il teatro è sempre stato una parte centrale della sua vita e del suo lavoro. Medea (1986) e Fedra (1987) di Gaber e Luporini, Il caso di Alessandro e Maria (1982) di Gaber e Luporini, Vesti il ​​nudo di Pirandello (1990) di Pirandello e La bisbetica domata (1992) di Shakespeare tutti incontrati personaggi di straordinario impegno (1992).

Mariangela Melato è stata un’attrice leggendaria sia in teatro che al cinema. Dopo una lunga battaglia contro il cancro al pancreas, era una star della moda morta all’età di 71 anni.

L’attrice aveva anche subito un intervento di successo al 100% in risposta al male del secolo con enorme forza e determinazione. Sua sorella Anna, come rivelano le pagine del settimanale Di Più, era guarita bene e mostrava la sua tipica forza d’animo.

Quando è stata dimessa dall’ospedale dopo un intervento chirurgico di 12 ore, era ansiosa di tornare al più presto alla sua carriera di attrice”. Non era solo per lei che Melato voleva tornare in scena, era per il l’intera industria nel suo insieme. Si sentiva responsabile della sarta del teatro, degli elettricisti e di tutti gli altri nel teatro”. “Se non per me, allora chi li nutrirà?”

Mariangela Melato Malattia
Mariangela Melato Malattia

“- ha detto la sorella Anna, rivelando-” ha parlato spesso della sua vocazione di attrice anche nei suoi ultimi giorni di vita, ripeteva dal suo letto d’ospedale. “Il giardino dei ciliegi” di Gabriele Lavia era già in lavorazione quando ha ottenuto il ruolo. “Sembrava che potessimo fare un ritorno”, ha detto.