Massimo Troisi Moglie

Massimo Troisi Moglie, Il suo entusiasmo nello show è iniziato da bambino, e all’età di 15 anni ha partecipato alla produzione teatrale della parrocchia. Non è stato fino al 1970, quando ha formato la band La Grorfia, che la sua carriera professionale è partita davvero. Per quanto riguarda Troisi, Enzo Decaro e Schizzi arguiti di Lello Arena, è impossibile dimenticarli. Era solo una questione di tempo fino a quando non fossero in televisione e nei film. Con il 1979, Luna ha fatto il suo debutto televisivo in non stop, che è stato seguito da una serie di follow-up, Luna.

Massimo Troisi ha tenuto un profilo basso quando si trattava di discutere della sua vita personale, come ci si potrebbe aspettare. Non c’erano figli dalle sue relazioni con altre donne; Nondimeno, era vicino a diverse attrici che hanno lavorato nel settore dell’intrattenimento. Jo Champa e Clarissa Burt sono due dei più importanti. Dal 1992 al 1994, Nathalie Caldonazzo fu il suo compagno finale, un’attrice e una showgirl.

Massimo Troisi Moglie
Massimo Troisi Moglie

MUSSO TROISI è stato un attore italiano, un artista di cabaret, sceneggiatore e regista cinematografico morto il 4 giugno 1994. Il Postino: il postino e io partendo da tre sono i due film per i quali è stato nominato postumo per due Academy Awards. Uno dei più grandi attori italiani di tutti i tempi, è conosciuto come “il fumetto dei sentimenti”.

Troisi è nata in una grande famiglia a San Giorgio a Cremano, una piccola città vicino a Napoli. Alfredo, il padre di Alfredo, era un ingegnere ferroviario. Alfredo era Alfredo. Più tardi, nei suoi film di debutto, avrebbe raccontato storie sulla base delle esperienze della sua stessa famiglia. Quando Troisi si è laureata alla scuola superiore, ha iniziato a scrivere poesie ispirato al suo autore preferito, Pier Paolo Pasolini, e ha iniziato a esibirsi in un teatro locale con molti dei suoi compagni di scuola superiore nel 1969. (incluso Lello Arena e Enzo Decaro).

Mentre non è chiaro se la morte iniziale della madre di Troisi abbia contribuito alla sua peggioramento delle difficoltà cardiache, è noto che gli episodi di febbre reumatiche durante i suoi adolescenti erano un fattore contributivo. Quando ha dovuto viaggiare negli Stati Uniti nel 1976 per un’operazione della valvola cardiaca, i suoi amici scheggiati per aiutare a coprire i costi.

In non ci resta que piangere (1984), Troisi ha recitato con Roberto Benigni come due amici che si ritrovano involontariamente trasferiti al XV secolo, dove incontrano Leonardo da Vinci e dirigersi in Spagna per cercare di fermare Christopher Columbus di scoprire il nuovo Mondo.

Era nel 1994 quando Massimo Troisi è morto. Negli ultimi giorni della sua vita, l’attore italiano, il direttore e lo sceneggiatore, che era a malapena 41 anni, è stato in grado di finire un altro film, il Postino, che ha completato il giorno prima che sia morto. Nathalie Caldonazzo, il nuovo compagno di Troisi, ha parlato del lavoro che lo conduce a essere nominato per un Oscar come miglior attore in un ruolo principale e la migliore sceneggiatura non originale.

Massimo Troisi Moglie
Massimo Troisi Moglie

Quando l’attore ha a che fare con problemi di salute, l’attrice apparve per venire da me e ha ricordato quel tempo in cui si trovava di fronte alla brutale realtà della sua situazione.

Secondo il cardiologo di Massimo, la chirurgia era l’unica opzione.

Secondo Caldonazzo, aveva una valvola cardiaca che doveva essere sostituita perché “mi ha detto che una persona cambia quando toccano il suo cuore, c’era stato un sacco di ansia riguardo a questa seconda procedura”.