Mino Raiola Moglie

Mino Raiola Moglie, Mino Raiola, uno degli agenti più potenti del mondo, è noto agli appassionati di calcio, indipendentemente dai sentimenti che provano nei suoi confronti. Ibrahimovic, Pogba, Donnarumma e Haaland sono tra le stelle della squadra nel suo attuale pool di giocatori. Protetto da un agente straordinario per alcuni dei migliori giocatori del mondo. In quanto ex pizzaiolo, è stato deriso e ammirato da molte persone. Ma chi è Mino Raiola?

Mino Raiola Moglie
Mino Raiola Moglie

Nocera Inferiore in provincia di Salerno è dove il 4 novembre 1967 è nato il noto agente Carmine Raiola. I genitori di Raiola sono originari di Angri. Fu ad Haarlem, nei Paesi Bassi, che da ragazzo iniziò a lavorare nel ristorante del padre, servendo i clienti piuttosto che fare la pizza. Allo stesso tempo, ha completato i requisiti per il diploma di scuola superiore e si è iscritto a un programma universitario biennale.

Molte persone sono curiose della sua ricchezza personale a causa del suo successo commerciale. Ogni trattativa è contornata da cifre, alcune delle quali possono essere accurate o meno, relative alle commissioni che potrebbe guadagnare. La gestione di un pool di giocatori dal valore di oltre 600 milioni di dollari, secondo le ultime stime di Forbes, porterebbe a ricavi stimati in 85 milioni di dollari.

Abbiamo già visto quanti soldi ha Mino Raiola (per quanto ne sappiamo). Il nostro riassunto della sua storia, che potrebbe riempire diversi libri, è qui. Ma andiamo ad approfondire alcuni dei misteri di famiglia dell’agente campano. È mai stata sposata? Foggiana di nascita, Roberta si è fatta conoscere in Puglia dopo aver fatto il suo primo affare sul campo di calcio. I due stanno insieme da più di 30 anni, ma l’agente ha ammesso che non si vedono spesso come una volta a causa del lavoro.

Entrambi i suoi figli sono appassionati di sport, ma nessuno dei due ha ancora deciso di seguire le orme del padre diventando calciatori professionisti. Quando si tratta dei suoi “tesori”, molte persone si chiedono dove viva Mino. Quando si tratta della casa di Raiola, non può mancare a nessuno.

Mino Raiola Moglie
Mino Raiola Moglie

Di famiglia di Angri, Mino Raiola è nato a Nocera Inferiore in provincia di Salerno il 4 novembre 1967. La sua famiglia emigrò ad Haarlem, in Olanda, meno di un anno dopo. Il padre, che prima era meccanico, riesce ad aprire un ristorante, dove il giovane Mino lavora come cameriere. Contemporaneamente si diploma al liceo classico e si iscrive a un biennio universitario presso la facoltà di giurisprudenza. Parla correntemente sette lingue: italiano, tedesco, inglese, spagnolo, francese, portoghese e olandese.

Ha avviato la sua prima società di intermediazione, Intermezzo, all’età di vent’anni. Mentre tutto questo sta succedendo, accetta la carica di direttore sportivo ad Haarlem. La sua nomina a rappresentante internazionale dei giocatori olandesi è stata resa possibile da un accordo con il loro sindacato. Come mediatore, nel 1993 ha contribuito a portare Dennis Bergkamp e Wim Jonk dall’Ajax all’Inter, mentre quell’anno ha portato Bryan Roy al Foggia.

L’attaccante Mario Balotelli è tornato al Milan dal Liverpool nell’estate del 2015. Quando il Manchester United ha firmato Ibrahimovi, Mkhitaryan e Pogba nell’estate del 2016, ha guadagnato una commissione di 25 milioni di euro, il trasferimento più costoso nella storia del calcio dell’epoca —dal club.

Matthijs de Ligt dall’Ajax alla Juventus per 75 milioni di euro e Kstas Manlas dalla Roma al Napoli per 36 milioni di euro sono i due trasferimenti più significativi che completerà nell’estate del 2019.

Secondo vari rapporti (che differiscono a seconda che la persona sia italocanadese o italo-olandese), c’è una persona che parla un italiano traballante e altre nove lingue migliori della nostra. Come agente di football, guadagna tanto quanto una multinazionale.

Mino Raiola Moglie

Tanto per capirci, dal momento del trasferimento di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United, Mino Raiola, che da questi trasferimenti ha ricavato decine di milioni di euro, è ora uno dei protagonisti della decisione di Donnarumma di rifiutare il trasferimento al Milan. Ora è considerato un cattivo dai tifosi rossoneri perché, a 18 anni, ha rifiutato una vera fortuna dal club che lo ha lanciato.