Alessio Boni Moglie

Alessio Boni Moglie, Alessio Boni è nato il 4 luglio 1966 a Sarnico, in Italia, secondo di tre figli. Figlio di piastrellista bergamasco fin dall’adolescenza, assiste il padre nel lavoro. Nei suoi primi anni, prima di entrare nell’industria dello spettacolo, ha lavorato in una varietà di lavori saltuari, inclusi quelli di cameriere, pizzaiolo, baby sitter, autista di pony express e intrattenitore in una città turistica.

Dopo le sue prime apparizioni in fotoromanzi e produzioni teatrali nel 1988, ha iniziato a recitare professionalmente. Correva l’anno 1990 e Il mago, film di Ezio Pascucci, era la sua prima interpretazione.

Alessio Boni Moglie
Alessio Boni Moglie

Alessio Boni è apparso in Sogno di mezza estate e L’avaro di Moliere dopo essersi diplomato alla National Academy of Dramatic Arts e aver completato un corso post-laurea a Los Angeles, dove ha studiato recitazione e regia. La miniserie TV La donna nel Treno lo ha scelto per il ruolo del protagonista nel 1998.

Quando ha interpretato Matteo Carati, il travagliato e misterioso protagonista de La migliore giovinezza del 2003, ha conquistato pubblico e critica, guadagnandosi il Nastro d’argento come miglior attore nel 2004. Per molti anni, Alessio Boni ha avuto un ruolo fondamentale in alcuni delle produzioni teatrali e cinematografiche più popolari di tutti i tempi.

Alessio Boni è tornato recentemente in scena, questa volta con uno spettacolo teatrale a tema Don Chisciotte. Come racconta l’attore a La Stampa, “Ci abbiamo iniziato a lavorarci prima della pandemia. Era previsto per qualche anno prima”.

Ci siamo sentiti come criceti su una ruota, che corrono verso l’annientamento a un ritmo vertiginoso. L’attenzione di tutti è sempre stata attratta da me, mai da nessuno di noi due. Quando si è trattato di valutare i nostri progressi, abbiamo deciso che era il momento. Serra Ylmaz, nel ruolo della prima donna in assoluto Sancho Panza, dice: “Ci è piaciuta l’idea e anche a lei: ha subito accettato”. Non riesco a immaginare nessun altro in quel ruolo”.

In effetti, nonostante Nina stessa si occupasse di giornalismo rosa, all’inizio hanno cercato di mantenere privati ​​i loro sentimenti per Alessio Boni e hanno tenuto la loro relazione fuori dagli occhi del pubblico.

È noto dal 2018, quando l’attore e il giornalista hanno deciso di smettere di nascondere la loro relazione e di godersela tranquillamente, che i due avevano una relazione.

Alessio Boni Moglie
Alessio Boni Moglie

Secondo alcune indiscrezioni, Nina Verdelli è più giovane di Alessio Boni, fatto ampiamente riconosciuto. L’amore trascende tutti i confini e sappiamo che l’età è solo un numero quando si tratta di romanticismo.

In realtà stanno insieme da molto tempo e gli anni di differenza non li hanno infastiditi in alcun modo, anzi sembrano molto legati e legati.

Sebbene non siano sposati, i due hanno un figlio insieme. Un ragazzo di nome Lorenzo è nato il 22 marzo 2020, che per lui è stato un anno bisestile. Recentemente, sono diventati di nuovo genitori. Un altro ragazzo è nato a novembre dello scorso anno.

Non è un segreto che Alessio Boni abbia una cotta per la giornalista Nina Verdelli, di 18 anni più giovane di lui. Quando Lorenzo Boni è nato il 22 marzo 2020, è stato il frutto della loro unione. Sua madre è una pittrice. La Gazetta dello Sport e La Repubblica, così come i settimanali Sette e Vanity Fair erano all’epoca sotto la guida del padre Carlo Verdelli. Donna Moderna è stato diretto da Cipriana Dall’Orto, la madre di Nina.

Ha avuto una lunga carriera di attore ed è anche abbastanza popolare sui social media. Alessio Boni ha un account Instagram verificato. Non è raro vederlo condividere foto e video della sua vita personale e professionale sulle piattaforme dei social media.

Dopo essersi diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica con Orazio Costa nel 1992 con un saggio tratto dall’Amleto di William Shakespeare, Luca Ronconi e Liliana Cavani, ha continuato a lavorare come regista teatrale e attore. Dal 1993 risiedo in questa bella città.

Sogno di una notte di mezza estate, Peer Gynt, e soprattutto L’avaro di Molière, diretto da Giorgio Strehler, lo riportano in Italia nel 1995 dopo aver completato un corso a Los Angeles. Quando Carlo Lizzani dirige la sua prima miniserie tv, La donna del Treno, nel 1998, è lui a conquistare fama e notorietà come protagonista di Incantesimo con Valentina Chico (2000 – 2001).

Alessio Boni Moglie

Ha lavorato con Claudia Gerini, Luca Zingaretti, Ambra Angiolini e Luisa Ranieri in Maldamore di Angelo Longoni nel luglio del 2013. Fuori Mira di Erik Bernasconi, con Jean-Christophe Folly, Martina De Santis e Franco Brandi. Nello stesso anno è stato anche direttore artistico dell’Arezzo Social Cinema Festival, manifestazione promossa dal CESVOT (Centro Servizi Volontariato Toscano) della città di Arezzo.

Quando è apparso come ingegnere Giorgio Venuti, dirigente della Fiat Mirafiori, nella fiction Il terzo capitolo de Gli anni spezzati, è stato trasmesso su Rai 1. Quando ha debuttato al Festival dei Due Mondi di Spoleto, in Italia, nel 2015 con lo spettacolo I Duellanti, un adattamento dell’omonimo romanzo di Joseph Conrad, Roberto Aldorasi e Marcello Prayer hanno condiviso il palco con lui, così come Francesco Meoni e Marco Prayer.