David Suchet Malato

David Suchet Malato, Situato a Londra, Suchet è stato cresciuto dalla madre attrice Joan Patricia (nata Jarché, nata nel 1916) e dal padre attore Jack Suchet. Quando Jack si trasferì in Inghilterra nel 1932, si iscrisse alla facoltà di medicina presso la St Mary’s Hospital Medical School di Londra, dove si laureò come ostetrico-ginecologo nel 1933.

Si ritiene che il padre di Suchet fosse di origine ebraico-lituana; era il figlio di Izidor Suchedowitz, originario di Kretinga, nel Pale of Settlement dell’Impero russo.

David Suchet Malato
David Suchet Malato

“Schohet”, una parola yiddish (derivata dall’ebraico shochet) usata per descrivere un macellaio kosher, è stata registrata ad un certo punto. Il cognome del padre di Suchet è stato cambiato in Suchet mentre la famiglia viveva in Sud Africa.

Discendente di genitori ebrei russi e anglicani inglesi, la madre di David è nata in Inghilterra ed è cresciuta nella fede anglicana. Nel 1986 è diventato un anglicano praticante e nel 2006 è stato confermato. È cresciuto senza alcuna forma di educazione religiosa.

I suoi fratelli, John e Peter, hanno frequentato il collegio presso il collegio Grenham House a Birchington-on-Sea, nel Kent; poi si interessò alla recitazione e si unì al National Youth Theatre all’età di 16 anni.

Membro del consiglio della London Academy of Music and Dramatic Art, dove ha ricevuto la sua formazione, ora partecipa attivamente.

Per la seconda volta nella sua carriera, è apparso in televisione nella versione cinematografica del 1980 di A Tale of Two Cities.

Edward Teller, che in seguito sviluppò la bomba H americana, è stato interpretato da lui nella serie TV congiunta BBC-USA sul progetto Manhattan degli Stati Uniti, Oppenheimer, andata in onda nel 1980.

Per il suo ruolo nel film del 1983 Reilly, Ace of Spies nei panni del subdolo agente di polizia per metà cinese assegnato alla pena di morte per la spia britannica Sidney Reilly, ha ottenuto consensi. Una miniserie di sei ore su Sigmund Freud in cui ha recitato e che la BBC ha coprodotto nel 1984 è stata intitolata “Freud”.

Nel 1985, ha interpretato Blott in Blott on the Landscape e l’informatore aziendale Stanley Adams in A Song for Europe. In Thirteen at Dinner del 1985, Suchet è apparso nei panni dell’ispettore Japp insieme a Peter Ustinov, che interpretava Hercule Poirot.

David Suchet Malato
David Suchet Malato

Suchet scrive nella sua autobiografia, Poirot and Me, che Ustinov una volta gli si avvicinò e gli disse che credeva che Suchet avesse il talento per interpretare Poirot e che credeva che sarebbe stato bravo in questo. Brian Eastman di ITV è stato il prossimo per Suchet:

Ora Poirot è vecchio e malato, costretto su una sedia a rotelle, e incontra il suo amico di una vita, il capitano Hastings (Hugh Fraser), con il quale ha risolto numerosi casi negli ultimi 30 anni.

C’è un velo su tutta la faccenda, e gli attori stessi sembrano lasciarsi sfuggire l’intensa emozione dell’atto finale. Il ritratto di David Suchet dell’ultimo film su di lui è stato il migliore della sua carriera, per non dire altro.

Sebbene Poirot sembrasse essere sulla quarantina, rimase risoluto nei suoi sforzi per risolvere questo ultimo omicidio. Con il rosario in mano, Poirot muore mentre supplica Dio di perdonarlo per i suoi peccati.

In imminente pericolo di morte corre nella sua stanza, dove trova il cadavere di Poirot sul letto, ma c’è altro da scoprire.

Nonostante l’avanzare degli anni, Poirot torna nel Regno Unito per risolvere un ultimo mistero a Styles Court, dove tutto ebbe inizio 55 anni prima. L’artrite lo ha costretto su una sedia a rotelle.

Con l’aiuto del capitano Arthur Hastings (Hugh Fraser), un ex compagno che si è trasferito in Argentina con la moglie e da allora è rimasto vedovo.

Il suo amico, Poirot, gli dice che lo rivuole in Inghilterra in modo che possano lavorare insieme su un caso difficile e misterioso.

1.124 attori sono apparsi in Poirot nel corso delle sue tredici stagioni, inclusi molti nomi famosi come Damian Lewis, Emily Blunt, Jessica Chastain e persino Michael Fassbender, per non parlare delle dozzine di altri importanti attori britannici come Hugh Bonneville e Toby Jones.

Poirot e i quattro, Il festival del crimine, Gli elefanti hanno una buona memoria? e I racconti? fanno tutti parte della tredicesima stagione, che deve ancora essere pubblicata in Italia. “Le fatiche di Ercole”?, un singolo episodio andato in onda su ITV il 6 novembre dello scorso anno,

Un personaggio molto più accattivante e accattivante è stato rapidamente creato da Christie, sostituendo il legnoso stereotipo vittoriano.

Ha usato le sue stranezze per fare imitazioni umoristiche delle stranezze di suo marito e, così facendo, è stata in grado di attenuare la sua irritabilità. Poirot è leale con i suoi amici e anche con gli assassini è gentile.

Ma in realtà, non c’è fine in vista. C’è sempre il piccolo belga a farci divertire con le sue manie nei libri e nei film, sempre lì per far andare le nostre piccole cellule grigie.