Paola Catella Età

Paola Catella Età, Oltre a Bill Gates, Amadeus, Marta Bassino e altri, il comico e scrittore Giobbe Covatta apparirà nel talk show Che tempo che fa con il conduttore Fabio Fazi. Verso le 20 di questa sera, 21 febbraio 2021, la puntata andrà in onda per la prima volta su Rai3.

Paola Catella Età
Paola Catella Età

È stato Fazio a invitare Giobbe Covatta a parlare del suo nuovo libro scritto con la moglie Paola Catella che si concentra sui ruoli delle donne e su come interagiscono con il mondo maschile.

Una recente intervista a Come to me ha rivelato che Covatta e sua moglie Paola si sono innamorati a prima vista durante i loro primi incontri.

“Ho conosciuto una ragazza a cui ho detto: un giorno ti sposerò, avremo una figlia di nome Olivia e un cane di nome Isotta”. Paola è la ragazza in questione, e non è difficile capire chi sia.

Quando è stata l’ultima volta che vi siete visti faccia a faccia? 26 giorni prima del matrimonio. Era il matrimonio di Maurizio Costanzo. Job e Paola stavano insieme da 26 anni prima della nascita della figlia, di cui il comico si dice molto geloso: “Sono un papà geloso perché, comunemente, un padre deve essere geloso e, quindi, come si può deludere le persone ?”

Vieni da me la vera star di oggi è stata Giobbe Covatta. Per far ridere Caterina Balivo (vedi sotto) dopo le battute sulla preparazione dell’intervista, ha poi raccontato storie della sua stessa vita, che ha poi utilizzato per illuminare il pubblico.

“Sono sempre stato un sex symbol” è stato il commento di Job alla foto che l’ospite di Come to Me gli ha mostrato mentre navigava. Le successive osservazioni di Giobbe sul suo amore per il mare e la vela rivelarono che aveva imparato ad andare in barca da bambino, cosa che tutti trovavano esilarante.

“Ho sempre viaggiato in barca, ho imparato a navigare da piccola. Poi ha cominciato a farsi sentire l’artrite reumatoide… È stato all’età di 48 anni che ha fatto il suo primo giro in bicicletta (aggiornamento di Stella Dibenedetto) .

Covatta è un intrattenitore multi-talento che ha lavorato in una varietà di campi, tra cui cabaret, recitazione, scrittura e politica. Secondo Giobbe Covatta, che ha venduto migliaia di copie dei suoi libri, «sono stato ammesso agli esami finali con il massimo dei voti perché il professore mi diceva che scrivevo male ma facevo ridere». Di conseguenza, Covatta e la sua famiglia hanno partecipato al progetto “Velisti per caso”.

Paola Catella Età
Paola Catella Età

Come marinaio professionista, ho lavorato per più di 30 anni. La cosa che preferisco fare al mondo è andare in barca. Job spiega: “Pensa solo a come ho imparato ad andare in barca per la prima volta e solo allora ho imparato ad andare in bicicletta”.

Dopo aver sviluppato i reumatismi, Covatta, che scherza ancora, “ha cambiato lavoro”. Ha poi trasmesso il suo amore per il mare alla sua famiglia. Grazie Giobbe”, dice Caterina Balivo mentre lo saluta.

“Vorrei esprimerti la mia gratitudine. Dove altro puoi divertirti così se non qui?” la domanda è posta da Covatta, che procede a fare un gioco telefonico con la padrona di casa mentre il pubblico ride di cuore insieme con lei (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Nato a Taranto, si trasferì a Napoli con la famiglia quando aveva appena tre anni. Mentre lavorava come animatore turistico, Covatta ha iniziato la sua formazione nel 1987 con Odeon TV, dove è apparso in Una notte all’Odeon con lo pseudonimo di “Job”, e ha esordito in televisione nel 1988 con Tiramisù su Rai 2.

Gioca e chi c’è, regia di Gian Carlo Nicotra, andò in onda su Rai 2 nello stesso anno, con dodici puntate con protagonista il pugliese Gianni Ciardo.

L’anno successivo appare su Odeon TV e nel 1990 il Maurizio Costanzo Show gli dà la sua grande occasione e lo spinge alla celebrità nazionale.

Nel 1991 debutta nell’opera lirica a Milano, al teatro Ciak, interpretando Parabole Iperboli, scritta per lui. Nel 1994 collabora con Greenpeace alla produzione di uno spettacolo dal titolo “Air Conditioning” dal sottotitolo irriverente “Protecting Whales” (“e le balene sono incazzate…”).

Paola Catella Età

Come interprete dal 1995 al 1997, il suo primo spettacolo è stato Primate Assoluto, seguito da Io e Lui, che ha eseguito al Teatro Parioli di Roma, poi Arte, con la regia di Ricky Tognazzi. È sempre stato sul palco dal 1995 al 1997.

Visto il successo ottenuto a livello nazionale, si è convinto a concedere il bis con Dio li fa… Terzo millennio.