Sofia Goggia Famiglia

Sofia Goggia Famiglia, Entrando ai Campionati del Mondo 2013 a Schladming, in Austria, Goggia ha avuto solo quattro partenze in carriera in slalom gigante a livello di Coppa del Mondo (e nessun traguardo). Ha approfittato dell’occasione e si è classificata quarta nella supercombinata e settima nella supercombinata.

Sofia Goggia Famiglia
Sofia Goggia Famiglia

Il terzo posto nello slalom gigante di Killington è stato il primo podio di Goggia in Coppa del Mondo nel novembre 2016. Ai Campionati del Mondo di febbraio, ha portato a casa una medaglia di bronzo nello stesso evento.

La prima vittoria di Goggia in Coppa del Mondo in discesa è avvenuta a Jeongseon, in Corea del Sud, nel marzo 2017. Successivamente, ha conquistato il suo undicesimo podio stagionale vincendo una gara di superG.

È stato il suo quarto podio multiplo nello stesso luogo di gara e ha aggiunto un quinto alle finali della Coppa del Mondo ad Aspen con due podi. Terza assoluta in Coppa del Mondo, ha accumulato 1197 punti e 13 podi in quattro discipline.

Nell’ambito della stagione di SuperG 2019-2020, Goggia e la sua compagna di squadra Federica Brignone hanno vinto una vittoria a St. Moritz e una medaglia d’argento a Sochi.

Durante la gara del SuperG di Garmisch-Partenkirchen all’inizio di febbraio, è caduta e si è fratturata il braccio sinistro, provocando la fine prematura della stagione.

Sulla pista Oreiller-Killy in Val d’Isère, in Francia, il 19 dicembre 2020 Goggia ha vinto la sua prima discesa di Coppa del Mondo in quasi due anni, un giorno dopo essere arrivata seconda sulla stessa collina per la prima gara di Coppa del Mondo stagione di velocità nel 2021.

La sua stagione da podio nella disciplina è proseguita nel gennaio 2021 con vittorie in Austria e Crans-Montana sul percorso del Mont Lachaux. Goggia è diventata la prima sciatrice donna dopo Lindsey Vonn nel 2018 a vincere quattro gare di discesa di fila.

Goggia si è rotta il ginocchio destro il 31 gennaio mentre sciava a valle da Garmisch-Partenkirchen dopo la cancellazione del superG. I Mondiali di Cortina, iniziati appena una settimana dopo la caduta, e due gare di discesa libera di Coppa del Mondo, sono stati annullati a causa del suo infortunio.

Sofia Goggia Famiglia
Sofia Goggia Famiglia

All’inizio di marzo, è tornata ad allenarsi con l’obiettivo di gareggiare a Lenzerheide, in Svizzera, per l’evento finale della stagione per difendere il suo titolo di discesa libera.

[10] Goggia è stato incoronato campione di Coppa del Mondo di discesa libera per la seconda volta nella sua carriera il 17 marzo dopo che la gara era stata posticipata a causa di forti nevicate.

È quello che ha detto. Sono rovinato, papà.” Sofia, ti prego, per favore guarda avanti, ti prego. Per quanto posso dire, lei sarà lì per me, qualunque cosa accada. Come ha sempre fatto. A tutti , “shock e coraggio” provengono da lei.

La campionessa era appena tornata a casa dalla montagna, dove era rimasta ferita in un incidente, quando Ezio Goggia ha parlato al Corriere della Sera dell’incidente che le ha provocato la distorsione del ginocchio sinistro, la rottura del legamento crociato parziale e la frattura del perone.

Certamente Sofia deve la sua capacità di rimettersi sugli sci, che le hanno regalato tanta gioia negli ultimi anni, ai suoi genitori.

Madre Giuliana è sempre stata al fianco della campionessa, ma è una persona riservata, mentre Ezio è quello che ha mostrato più vulnerabilità, anche parlando dell’affetto ricevuto dai fan di Sofia: un’impresa strepitosa.

Nel mio piccolo ho ricevuto attestazioni così forti che mi sono detto: “Guarda questa ragazza, che emozioni suscita nelle persone”.

Uno dei suoi post su Instagram era stato un’autoanalisi il giorno prima della discesa olimpica di Pechino nel 2022, in cui descriveva il suo percorso di vita fino a quel punto, che riassunse in inglese a un giornalista di Eurosport International: Le mie gambe erano paralizzate, e durante il giro in elicottero da Cortina ho pianto tanto. Poiché dubitavo dell’affermazione del mio medico secondo cui avrei potuto tornare a sciare in 15 giorni, non l’ho fatto. “Non sarò in grado di farlo”, ho detto al mio allenatore.

“Ma puoi, perché sai come farlo”, ha detto con un sorriso. Nonostante non riesca ancora a camminare senza dolori (come dimostra il modo in cui ha fatto il gradino che ha portato al podio, ndr), con gli sci mi sono trovato benissimo. Questo argento è qualcosa di cui sono molto orgoglioso.

Sofia Goggia Famiglia

Sembra che ci sia stato qualcosa di freudiano nella sua testa quando Sofia, che parla anche un ottimo inglese, le ha chiesto come si sentiva indossando l’argento al collo e ha fatto ripetere la parola all’intervistatrice tre volte. È quasi come se la sua mente non fosse pronta a considerare nient’altro che l’oro.