Maurizio Costanzo Morte

Maurizio Costanzo Morte, La famiglia del padre è originaria di Ortona in Abruzzo e la madre è una casalinga. Era l’unico figlio di Ugo De Toni, funzionario del ministero dei Trasporti, e di Jole De Toni.

Nonostante avesse conseguito una laurea in ragioneria, non si iscrisse a un’università per completare la sua formazione. Invece, ha seguito il suo sogno e le sue ambizioni e ha iniziato la sua carriera di giornalista in giovane età nel 1956 prima di diventare un affermato autore per la radio e la televisione.

Maurizio Costanzo Morte
Maurizio Costanzo Morte

Da allora Costanzo ha avuto quattro matrimoni; il primo è stato quello di Lori Sammartino, fotoreporter. Il secondo matrimonio con la giornalista Flaminia Morandi, che divorziò dall’allora marito, il giornalista Rai Alberto Michelini, per Costanzo, è durato dal 1973 al 1984, e hanno avuto due figli: Camilla, classe 1973 (che ora lavora come sceneggiatrice per la Rai). , e Saverio, classe 1975 (ora regista cinematografico e televisivo). La relazione tra Costanzo e Morandi si concluse con il divorzio alla fine degli anni ’70.

In seguito ha vissuto con l’attrice italiana Simona Izzo dal 1983 al 1986. Alla fine dell’anno ha sposato la conduttrice televisiva Marta Flavi, dalla quale si è separato e divorziato nel dicembre del 1990.

Maria De Filippi, consulente per la comunicazione, aveva organizzato a Venezia nel settembre 1989 un convegno sulla pirateria cinematografica, e lì i due si erano incontrati per la prima volta. Si sono sposati il ​​28 agosto 1995. Negli anni successivi, Maria è diventata conduttrice televisiva, autrice, produttrice e talent scout, tutto grazie all’incontro casuale che avevano avuto.

Il sindaco Francesco Rutelli ha officiato la cerimonia civile nel Comune di Roma. Quando Gabriele aveva 10 anni nel 2002, la coppia l’ha accolta, poi l’ha adottata nel 2004.

Tuttavia, quando gli anni iniziano a farsi sentire, è inevitabile guardarsi allo specchio e fare il punto su tutto ciò che si è realizzato.

Per questo Costanzo ha parlato a lungo con il Corriere dell’Sera, toccando una vasta gamma di argomenti, tra cui l’inizio della sua carriera e la sua morte.

La sua carriera è stata un enorme successo, ma ci sono stati momenti in cui ha pensato di smettere e si è ritrovato solo nell’oscurità. Ristabilirlo come giocatore” mi ha detto: vuoi smettere di fare l’ambasciatore a San Marino? “, ha scritto l’editorialista Rai Sergio Zavoli. Il suo consiglio è stato semplice: “Riprendi, torna al lavoro”, ha detto.

Maurizio Costanzo Morte
Maurizio Costanzo Morte

Contrariamente a quanto si crede, il più grande rimpianto di Costanzo è il suo coinvolgimento in P2. Di fronte alla domanda scomoda, il nostro presentatore non si è tirato indietro e ha risposto onestamente: “Un grosso errore.

È bene commettere errori perché ti aiutano a imparare. Le persone che affermano di non aver mai commesso un errore mentono a se stesse. Ci sono, tuttavia, quelli che fanno due o tre errori principali. La mia confessione: io sono uno “In effetti,.

Suo marito è l’unica ragione del suo successo. A Venezia, in Italia, nel 1989, i due stavano partecipando a una conferenza. Fu nel 1995 che si sposarono. Dopo la partenza di Lella Costa, Maria De Filippi assumerà il ruolo di conduttrice del talk show Amici di lei, di cui era stata inizialmente contattata per ospitare.

Quando si tratta di scrivere e produrre i suoi programmi, Maurizio Costanzo si è sempre distinto per la meticolosità e la passione che ci mette. Questo è qualcosa che anche sua moglie riconosce in lui, dicendo che non è mai a casa a meno che non debba portare i cani dal veterinario.

Non è mai stato difficile per il direttore d’orchestra esprimere la propria gratitudine sia ai colleghi musicisti che ai tanti personaggi apparsi negli anni alla televisione italiana.

È Maurizio Costanzo che, per certi versi, ha definito la televisione. La parola Show è un ripensamento perché non hai abbastanza tempo per pronunciare il suo nome.

Anche se non sembra essere così, la televisione sembra essere un’estensione della sua vita. Ha portato sul piccolo schermo quel tipo di discorsi che va tanto in voga negli Stati Uniti, ma dal sapore italiano.

Ha creato un vero gruppo di artisti per parlare, interagire e raccontare storie mentre venivano intervistati uno alla volta su The Letterman.

Maurizio Costanzo, giornalista dalla penna fine, si è evoluto negli anni in uno scopritore e presentatore di talenti, un tuttofare televisivo di cui non possiamo fare a meno.

Maurizio Costanzo Morte

Anche la mafia ha fatto parte negli anni dell’opera di Maurizio Costanzo, però. E lo ha fatto in un momento critico, perché un giudice è morto in Sicilia un giorno e un altro quello dopo.
Era un evento comune per lui invitare Falcone ad apparire nei suoi programmi, risultando in alcuni dei momenti televisivi più memorabili della storia.