Francesca Porcellato Età

Francesca Porcellato Età, Ha vinto due medaglie d’oro alle Olimpiadi estive del 1988 a Seoul, oltre a tre medaglie d’argento e cinque di bronzo alle successive Olimpiadi estive di Atene, rispettivamente nel 1998 e nel 2004.

Tuttavia, alle Olimpiadi estive del 2016 a Rio de Janeiro, gli sono state assegnate solo una medaglia d’argento e due di bronzo nello sport del ciclismo. Infine, ha portato a casa una medaglia d’oro nello sci di fondo ai Giochi Paralimpici del 2010 a Vancouver.

Francesca Porcellato Età
Francesca Porcellato Età

Nonostante i numerosi tentativi, la coppia non è stata in grado di avere un figlio per se stessa. “Con Dino abbiamo cercato di averlo come un figlio”, ha proseguito l’atleta paralimpico. “Non abbiamo avuto successo”. Purtroppo non è ancora arrivato “…………………………………………. ………………………………………….. ……..

Francesca Porcellato è nata il 5 settembre 1970 a Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, in Italia. Lei ha 51 anni. Come per caso, la sua vita prende una brutta piega quando viene investita da un camion mentre gioca in giardino quando ha 18 mesi.

Francesca soffre di una paralisi permanente alle gambe a causa dell’incidente. Ha ricordato che quando aveva sei anni ha ricevuto la sua prima sedia a rotelle e che il suo primo pensiero è stato di farla andare più veloce.

Purtroppo, Porcellato è stata investita da un camion quando aveva solo 2 anni, ferendola alla schiena nel processo. Lo ha scoperto nel modo più duro da quando era paralizzata. Tatyana McFadden, americana di origine russa, è una delle sole due donne ad aver vinto quattro gare in sedia a rotelle alla Maratona di Londra, l’altra è la stessa Tatyana.

Tutte le Paralimpiadi estive dal 1988 al 2008 la includevano gareggiare in gare su sedia a rotelle. Nel 2006 ha rappresentato gli Stati Uniti ai Giochi Paralimpici Invernali di sci di fondo.

I suoi successi atletici includono due medaglie d’oro, tre medaglie d’argento e ben nove medaglie di bronzo.

Ai Giochi del Mediterraneo 2009, ha gareggiato come membro della staffetta T54 da 800 metri, che ha portato a casa l’argento.

È stata investita da un camion quando aveva 18 mesi e, di conseguenza, è diventata paraplegica, incapace di muovere le gambe o le braccia. Da allora, ha gareggiato regolarmente in gare su sedia a rotelle.

Francesca Porcellato Età
Francesca Porcellato Età

A diciassette anni scopre la sua passione per l’atletica. “All’inizio, l’unica cosa che mi passava per la mente era come farlo andare il più rapidamente possibile”, ha continuato. Tutto è stato completato “Comunque, è una buona cosa.

Dopo un breve viaggio nel mondo dell’atletica e dello sci di fondo, decide di perseguire la sua passione per il paraciclismo. Ai Campionati del Mondo su strada 2015 a Nottwil, ha vinto due medaglie d’oro nella cronometro e nella corsa su strada H3, e quell’anno ha anche vinto una medaglia d’oro e due d’argento nelle gare di Coppa del Mondo.

Francisca Porcellato aveva 18 mesi quando è stata investita da un camion, costringendola sulla sedia a rotelle per il resto della sua vita.

Modificando accidentalmente la sua vita, ha acquisito la determinazione di combattere e andare avanti indipendentemente dalle conseguenze. Nel corso del suo nuovo libro, “La rossa volante”, l’olimpionica parla delle sue prove personali e dei suoi successi nella vita.

Il suo entusiasmo per lo sport le ha permesso di raggiungere risultati così enormi. In effetti, esemplifica come una disabilità non debba essere un ostacolo, ma piuttosto un’opportunità per dimostrare le proprie capacità.

Ha dimostrato per diversi anni di essere in grado di competere sia nei 100 metri che nella maratona. Lo sci di fondo è uno dei suoi sport preferiti e ha gareggiato alle Olimpiadi invernali del 2006 a Torino, alle Olimpiadi invernali del 2010 a Vancouver e alle Olimpiadi invernali del 2014 a Sochi. In passato ha anche gareggiato ai Mondiali di sci di fondo (2014).

Francesca Porcellato è riuscita a sopravvivere alla catastrofe, ma sarà confinata su una sedia a rotelle per il resto della sua vita a causa delle ferite riportate nella tragedia a due vertebre.

Nonostante il fatto che le “grandi braccia” di Porcellato non si siano trasformate subito in una carriera, lei ha insistito e alla fine ha scoperto un metodo per guadagnarsi da vivere.

Francesca Porcellato Età

Nonostante fosse così, è stata costretta a imparare a convivere e persino ad apprezzare i limiti posti al suo braccio destro a causa di un’ernia cervicale, e alla fine ha trasformato il suo braccio destro in uno strumento che l’ha aiutata a raggiungere il successo sportivo.