Teorema Della Morte

Teorema Della Morte, A quanto pare, qualcuno ha escogitato questa “nozione di morte”, secondo la mitologia.

Nonostante non fosse Nostradamus, fu in grado di prevedere la data della propria morte con notevole precisione.

Teorema Della Morte
Teorema Della Morte

Abraham de Moivre era un matematico francese che, grazie al suo eccezionale cervello, diede un contributo sostanziale al progresso della scienza.

Tuttavia, è meglio conosciuto per essere in grado di anticipare la propria morte, cosa che lo ha reso famoso.

Da giovani adulti poco più che ventenni, Edmund Halley e Isaac Newton divennero due dei suoi amici più cari dopo essersi trasferiti insieme a Londra. Fu accettato nella Royal Society quando aveva trent’anni.

I principi della filosofia delle rendite vitalizie, scritti da Francis Maseres, giurista britannico e membro della Royal Society, si sono ispirati alle tavole di De Moivre e Deparcieux durante la ricerca e la stesura del suo libro (1783).

A quanto pare, avrebbe predetto la propria morte nelle fasi successive della sua vita sulla base di un calcolo matematico, secondo un piano raccontato su di lui.

Secondo la sua stessa stima, sarebbe morto il 27 novembre 1754, giorno in cui avrebbe completato 24 ore di sonno, perché dormiva altri 15 minuti ogni giorno.

Ha approfondito i suoi studi matematici durante il suo mandato a Londra, in Inghilterra, concentrandosi su progetti come la sua Dottrina delle possibilità (1718, poi rivista nel 1756) e la dissertazione Annuities on Lives (1756). (1724-25, poi 1752).

Teorema Della Morte
Teorema Della Morte

I risultati di questa ricerca lo aiuteranno nell’ultima stagione della sua vita a produrre un calcolo che lo renderà famoso anche tra i non matematici così come tra i matematici:

Inizialmente è entrato in contatto con la matematica presso l’Accademia di Sedan (un’istituzione di ispirazione protestante), dove ha iniziato a studiare a fondo gli “Elementi” di Euclide e ne è rimasto affascinato.

Dopo che l’editto di Fontainebleau del 1685 sancì restrizioni e persecuzioni contro i protestanti, la famiglia de Moivre emigrò a Londra per evitare la persecuzione.

Dirichlet arrivò a Berlino nel 1828 e trascorse i successivi ventisei anni come professore all’Accademia di guerra prussiana prima di essere trasferito a Gottinga, dove morì nel 1855.

Ad un certo punto della sua vita, era un istruttore naturale che amava sinceramente il suo lavoro.

Il fatto che il calcolo differenziale e integrale non siano affrontati nel curriculum non gli impedisce di studiarli.

L’uso dell’analisi superiore e delle sue applicazioni per risolvere le difficoltà nella meccanica del curriculum è stato realizzato in un periodo di tempo relativamente breve.

I suoi studi all’Accademia Militare di Berlino furono interrotti durante un tour in Italia nel 1843 e di nuovo nel marzo 1848, quando nel paese scoppiò la Rivoluzione tedesca.

Teorema Della Morte

Dopo un lungo periodo di inattività, i comandanti dell’Accademia, tipicamente nobili, esibiscono un rinnovato spirito conservatore alla sua riapertura. Di conseguenza, il suo desiderio di essere libero da lui diventa sempre più grande.