Ezio Bosso Morte

Ezio Bosso Morte, Il primo album in studio da solista di Bosso, intitolato The 12th Room, è stato pubblicato il 30 ottobre 2015 a suo nome. Una raccolta di brani per pianoforte, tra cui una delle composizioni di Bosso, la Sonata per pianoforte, oltre a opere di Bach, Chopin, Gluck e John Cage.

Ezio Bosso Morte
Ezio Bosso Morte

Questo album si è classificato al terzo posto nella classifica italiana degli album FIMI, dietro quelli di Adele e Coldplay. Alcuni dei brani pianistici di Bosso sono stati paragonati al lavoro di Philip Glass.

Afferma che la sua famiglia era “l’unica piemontese in tutta la strada” quando cresceva nel quartiere di Borgo San Donato a Torino, in Italia. Questo è stato durante il periodo in cui era un’adolescente e una giovane adulta.

La sua prozia, che era una pianista, e suo fratello, che era un musicista, furono i primi ad avvicinarla alla musica quando aveva quattro anni. Mentre frequentava il conservatorio conobbe Oscar Giammarinaro, che sarebbe poi entrato a far parte di Statuto come cantante principale della band.

Sotto il nome d’arte di Xico, si è esibito con questa band per quasi 18 mesi prima che gli fosse chiesto di andarsene. Dichiarò di essere stato licenziato dalla band perché “avevo troppe note con gli Statuti di Giammarinaro scolpite per le Feste” (pubblicato dalla Toast Records).

La sera prima di Natale Bosso è tornato su Rai 3 accompagnato da Ciajkovskij e Mozart. Al Teatro Unione di Viterbo, il maestro e la sua orchestra hanno assistito all’esibizione dei musicisti dell’Orchestra Filarmonica di Benevento e del Coro Filarmonico Pesaro Rossini.

Poiché siamo tenuti a infastidire i vicini e inondare l’Italia con questa musica deliziosa, vi chiediamo di ascoltare il nostro concerto alla massima intensità possibile. Se riusciremo a rimuovere il televisore dalla casa, avremo un aumento significativo della nostra elettricità disponibile.

Diffondere l’apprezzamento per la bellezza e l’arte è necessario se vogliamo portare un cambiamento nel mondo.

Quando aveva solo quattro anni, iniziò ad imparare a suonare la musica con l’aiuto della prozia che suonava il pianoforte e del fratello maggiore. All’età di 16 anni ha iniziato a fare apparizioni da solista in Francia e da allora ha viaggiato in tutta Europa.

Decise di frequentare l’Accademia di musica di Vienna per studiare scrittura e direzione d’orchestra dopo un incontro casuale con Ludwig Streicher, che si rivelò una svolta significativa nella sua carriera creativa.

Ezio Bosso Morte
Ezio Bosso Morte

Secondo il comunicato ufficiale diffuso dalla famiglia del cantante, il musicista è deceduto per “l’aggravarsi dei malesseri che lo tormentavano da anni”.

Il rispetto della sua privacy dovrebbe essere esteso sia ai suoi parenti personali che professionali in questo momento, lo hanno chiesto.

Intimo e intensamente privato, c’è un solo modo per commemorarlo: custodire e custodire il magnifico repertorio classico a cui il Maestro ha dedicato tutta la sua vita e che, in questo momento difficile, deve rimanere al centro dei suoi pensieri fino alla fine , come ha costantemente sottolineato il Maestro. Il servizio funebre si svolgerà in privato, a porte chiuse, perché la famiglia apprezza la loro privacy”.

Nel 2019, ha rilasciato una dichiarazione pubblica in cui ha esortato coloro a cui teneva a “per favore, smettila di infastidirmi per andare al piano ed esibirmi”.

Non hai idea di quanta sofferenza mi stia dando; Non posso, perché ho perso l’uso di due dita e non riesco proprio a dare abbastanza alla musica. Non hai idea di quanta sofferenza mi stia causando”.

Oltre a questo, ha evitato ogni forma di pietismo: “Dovrò combattere per tutta la vita, ma a volte le cose buone arrivano a chi aspetta.

Si indica di essere seduto su una sedia a rotelle prima di dire: “Io non sono questo; non devo essere compatito o adorato”. Per il fatto che la musica è il lavoro della mia vita, mi merito una critica costruttiva”.

Dopo aver subito un intervento chirurgico nel 2011 per rimuovere un cancro al cervello e una malattia autoimmune, è stato lasciato con menomazioni fisiche e mentali a causa delle procedure. All’inizio, le sue infermità non gli impedirono di suonare il pianoforte, comporre musica o comandare orchestre.

A causa della rapida progressione delle sue condizioni neurologiche, durante il mese di settembre di quest’anno non è stato più in grado di suonare il pianoforte senza affaticare eccessivamente le sue mani.

Ezio Bosso Morte

Dalla primavera del 2017 Claudio Abbado, responsabile della costituzione dell’Associazione Mozart 14, ha chiesto a Bosso di fungere da testimone e portavoce internazionale per gli scopi educativi e sociali dell’organizzazione. In questa veste, ha lavorato con Bosso.