Ezio Bosso Figlia Alessandra

Ezio Bosso Figlia Alessandra, Nel 2011, il paziente è stato operato per rimuovere un tumore al cervello e curare una neuropatia correlata all’autoimmunità. Prima dell’intervento, al paziente era già stata diagnosticata l’autoimmunità. All’inizio, le sue infermità non gli impedirono di suonare il pianoforte, comporre musica o comandare orchestre.

Ezio Bosso Figlia Alessandra
Ezio Bosso Figlia Alessandra

A causa della rapida progressione delle sue condizioni neurologiche, durante il mese di settembre di quest’anno non è stato più in grado di suonare il pianoforte senza affaticare eccessivamente le sue mani.

Nella primavera del 2017, Claudio Abbado, la persona responsabile della creazione dell’Associazione Mozart 14, ha reclutato Bosso per servire come testimone e rappresentante internazionale per gli obiettivi educativi e umanitari dell’organizzazione.

La London Symphony Orchestra, la London Strings, la Filarmonica 900 e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, la Sicilian Symphony Orchestra, le Orchestre da Camera di Mantova e Bologna, e l’Orchestra Filarmonica di la Fenice di Venezia sono solo alcune delle orchestre che ha diretto.

Inoltre, ricorda di aver avuto un professore al conservatorio che urlava contro gli studenti e ogni tanto alzava i pugni. Durante uno di questi assalti, uno sconosciuto è entrato nella stanza e ha chiesto a Bosso di ripetere un esercizio. Bosso si rivolse all’istruttore e dichiarò: “Mi sembra estremamente sorprendente”.

“Perché mi stai urlando?” è la domanda. John Cage era la persona su cui c’era una domanda. All’età di sedici anni ha debuttato come solista in Francia e, non molto tempo dopo, ha iniziato a fare tournée con orchestre in tutta Europa.

Dalla primavera del 2017, l’Associazione Mozart 14, fondata da Alessandra Abbado, figlia del Maestro Claudio Abbado, vede Bosso come testimone e portavoce internazionale dell’organizzazione.

Ezio Bosso Figlia Alessandra
Ezio Bosso Figlia Alessandra

Il 14 maggio 2020 è deceduto nella sua casa di Bologna a causa del progredire della sua condizione neurologica.

Molte persone sono rimaste ferite per la morte di Ezio Bosso. Il compositore è riuscito a conquistare l’affetto di un gran numero di persone, tra cui Carlo Conti, Emma Marrone e Paola Turci.

Una di loro è Alba Parietti, e non ha mai avuto paura di avere un rapporto unico con il musicista; anzi, non l’ha mai negato. L’artista ha reso omaggio al musicista caricando una serie di foto e video emozionali sul suo account Instagram, che ha usato come memoriale per il musicista.

Per questo fece richiesta ad Ezio di rappresentare l’Associazione Mozart come ambasciatore e testimone internazionale.

A suo avviso, questa associazione di promozione sociale è stata costituita oltre al progetto Tamino, che offre musicoterapia ai minorenni dell’ospedale Sant’Orsola-Malpighi di Bologna, e al coro maschile e femminile Papageno, che ha sede nel quartiere di Casa Dozza di Bologna. Entrambe queste iniziative hanno sede a Bologna. È molto soddisfatta di queste attività poiché alla fine le è stato riconosciuto il significato della musicoterapia in ambito clinico.

Bosso ha pubblicato il suo primo album a proprio nome come artista solista il 30 ottobre 2015 con il titolo “The 12th Room”. Questa raccolta contiene opere per pianoforte composte da musicisti di spicco come Johann Sebastian Bach, Frédéric Chopin, Christoph Willibald Gluck e John Cage, tra gli altri.

Ezio Bosso Figlia Alessandra

Questo album si è classificato al terzo posto nella classifica degli album FIMI in Italia, dietro a quelli di Adele e Coldplay. In passato le composizioni per pianoforte scritte da Bosso sono state paragonate a quelle scritte da Philip Glass.