Gabriella Ferri Figlio

Gabriella Ferri Figlio, La vita di Gabriella Ferri non è stata esattamente una passeggiata nel parco per tutta la sua esistenza. Nel 1975, dopo la morte del padre Vittorio, iniziò a soffrire di tristezza, che la portò infine a tentare di togliersi la vita nel 1975.

Gabriella Ferri Figlio
Gabriella Ferri Figlio

In reazione ai microfoni puntati in direzione di Serena Bortone, suo figlio Seva ha osservato: “Era di buon umore? Non ne ho proprio idea”. Era una sinfonia di alti e bassi, come il giorno e la notte: c’erano intervalli di squisita contentezza interrotti da momenti tumultuosi e tumultuosi definiti da paura e ansia.

Questi momenti erano come il giorno e la notte. “Ha sopportato un dolore maggiore rispetto al resto di noi perché era più sensibile di noi tutti”.

La vita di Gabriella Ferri è stata piena di alti e bassi, ma il 3 aprile 2004 la sua vita è stata interrotta quando è morta dopo essere caduta dalla sua finestra nel comune di Corchiano, che si trova in provincia di Viterbo.

Per questo la scomparsa di Gabriella Ferri è stata un evento tragico. Suo padre Vittorio è morto nel 1975 e la sua famiglia ha sempre negato che abbia mai tentato il suicidio. Invece, credono che l’incidente possa essere stato il risultato di una malattia causata dal medicinale antidepressivo che stava assumendo in quel momento.

L’artista doveva apparire in televisione il lunedì successivo, ma non erano previsti regali di addio per il pubblico. Oltre ad essere un’interprete di brani della tradizione romana e napoletana, è stata una nota conduttrice televisiva che ha condotto i programmi Dove sta Zazà (1973) e Mazzabubù (1974). Ha fatto la sua unica apparizione a Sanremo nel 1969, esibendosi al fianco di Stevie Wonder. (1975),

Dopo meno di un anno, Gabriella Ferri convinse il marito a chiedere un ritorno anticipato a Roma poiché soffriva di inattività forzata e voleva tornare a Roma il prima possibile.

Nonostante ciò, il matrimonio della coppia non è durato molto a lungo. Il ciclo di rotture e ricongiungimenti proseguì fino al 1970, quando finalmente si placò definitivamente. Solo due anni dopo, Gabriella Ferri si è sposata con Seva Borzak, arcidiacono della Chiesa ortodossa russa.

È rimasta irrimediabilmente innamorata di lui fino al momento in cui è morta. Quando morì, fece scolpire questa iscrizione sulla lapide di sua moglie: “Di notte, i tuoi occhi brillavano più luminosi della luce del giorno e il tuo amore riscaldava anche più del sole”.

Gabriella Ferri Figlio
Gabriella Ferri Figlio

Non aveva molti amici intimi che lavoravano nel mondo dello spettacolo, nonostante fosse molto popolare: “In un’intervista a Tua City Mag, suo figlio ha rilasciato un’intervista, e in essa ha detto che i suoi veri amici erano Pingitore, Pippo Franco, Leo Gullotta, Pino Strabiol, Renato Zero, Mara Venier e Patty Pravo, ho qui parafrasato le sue parole.

Non si è mai fidata molto del lato “business” dell’industria dell’intrattenimento, anche se la sua carriera è incentrata su di esso. Sapeva apprezzare la genuinità e la sincerità dell’arte solo per quello che era in realtà.

Non appena vide che non era altro che una trappola tesa per farle finire nei guai, perse la calma. Per questo, inoltre, Gabriella Ferri e l’industria dello spettacolo sono ai ferri corti da così tanto tempo».

“Quando ero adolescente, ho finalmente imparato l’identità di mia madre. Invidiavo il suo lavoro perché significava che doveva passare più tempo lontano da me, ma ora vedo come una cosa positiva che lei deve passare del tempo lontano da noi.

Non appena ho ricominciato ad ascoltare la sua musica, mi sono ricordato di quanto fosse una musicista e artista fantastica. Era interessata alla musica e alla cultura e ha esplorato l’avanguardia del pensiero artistico.

Mentre ripensa: “Mi hanno informato della notizia mentre vivevo a Roma con la mia famiglia, dove mi ero trasferito di recente. La mia mente ricorderà sempre come mi sono sentito in quel preciso istante”.

Sono entrato in azione e sono andato via in bicicletta, ma quando sono arrivato era già troppo tardi. La mamma era ancora di buon umore quando tornai a casa in Italia all’età di 14 anni, dopo aver trascorso l’anno precedente a studiare negli Stati Uniti nell’ambito di un programma di scambio.

Di recente aveva ricominciato a lavorare ed era entusiasta di raggiungermi dopo una così lunga assenza”.

I dettagli della vita personale di Seva Borzak Jr. non sono facilmente disponibili. L’individuo ha scelto un percorso diverso da quello intrapreso dai suoi genitori. Mentre lei aveva successo come musicista, lui stava scalando la scala aziendale per diventare un dirigente senior.

Gabriella Ferri Figlio

Nonostante il fatto che le carriere di Seva Borzak Sr. e Seva Borzak Jr. siano all’apice delle rispettive industrie, Seva Borzak Jr. ha preso la decisione di seguire le loro orme e diventare un pastore ortodosso nella Chiesa russa.